«

»

Le vetrate della Basilica

Le vetrate della Basilica

 Santa Croce è fra i pochi monumenti italiani che conservano le originali vetrate. Ventiquattro finestre di varie dimensioni, concentrate principalmente nel transetto. Nell’architettura gotica, soprattutto  nel nord Europa, le vetrate assumono grande rilievo, anche in base alle teorie di Dionigi l’Areopagita, che intende la luce dell’universo come manifestazione della luce divina, veicolo di ascesa spirituale e segno sensibile della rivelazione di Cristo nel buio del peccato. La vetrata era il risultato del lavoro congiunto del pittore che forniva il disegno e del maestro vetraio che la realizzava unendo i pezzi di vetro e legandoli con piombo. Le vetrate di Santa Croce sono molto significative perché generalmente ideate dagli stessi artisti cui era affidata la decorazione delle cappelle.

Lascia un commento